teatrosannazaro

Donna Madonna con Vincenzo De Lucia

scritto e diretto da
Massimo Andrei

con
Vincenzo De Lucia

e con 
Antonella De Rosa
Clara Formicola
Francesca Filardo
Roberto Tripodi
Valentina Petriccione

musiche
Claudio Romano

luci
Luigi Della Monica

scene 
Francesca Mercurio

costumi
Gianni Addante

movimenti coreografici
Norberto Aiello
Massimiliano Balestra

produzione
TRADIZIONE E TURISMO - CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE

Bisogna capire profondamente la natura femminile, sentirne gli umori, i dolori, i calori, per poi rappresentarne i colori senza essere donna.

In questa nostra epoca il femminile si divide in donne vere e donne contraffatte. Qui ci occuperemo della donna finta, apparata. In televisione, di pomeriggio, di sera, di domenica, è proprio la donna finta, inciuciata, generalmente ex soubrette, che tenta di trovare e di raccontare la donna vera ma in effetti compie questa ricerca per fare spettacolo e in realtà finisce per  sminuirla, ridicolizzarla, danneggiandola e distruggendola. 

Le protagoniste sono LA DONNA DI CASA e LA SIGNORA DELLA TV.

Ci sono anche cinque vallette molto particolari che tentano a tutti i costi di esibirsi in strepitosi numeri/performances.

Sandra Milo, Federica Sciarelli, Franca Leosini, la Maga Turchina, Mara Venier, Barbara D’Urso e Mara Maionchi sono le icone televisive che nei loro spazi tipici  indagano, questionano e approfondiscono il personaggio di Maria, donna scomparsa da qualche giorno. Oltre a loro gli interventi canori o recitati di Ornella Vanoni, Maria Nazionale, Pupella Maggio e tante altre  icone femminili assolutamente iperpresenti nell’immaginario comune italiano. Tutte senza allontanarsi dal tema: la ricerca di Maria. 

Uno spettacolo prevalentemente comico, musicale, variopinto e possibile nel panorama attuale, solo grazie alle peculiarità dell’interprete.  Coadiuvato da quattro danzatori/valletti/aiutanti di scena, Vincenzo de Lucia, in modo rocambolesco ma sempre intenso e virtuoso, sarà tutte le donne menzionate. Una ad una. Nessuna esclusa. A cominciare dalla casalinga a inizio spettacolo che “vede” questo susseguirsi di figure… la casalinga forse è Maria? Chi è Maria? 

Lo capiremo nel finale.