Un canto di Natale

Un Canto di Natale – Processo al consumismo
da Charles Dickens
di Progetto Nichel
spazio scenico e regia Pino Carbone
cast al femminile: Anna Carla Broegg, Francesca De Nicolais, Rita Russo
cast al maschile: Alfonso D’Auria, Renato De Simone, Fabio Rossi.
drammaturgia Anna Carla Broegg, Pino Carbone
musiche Antonio Maiuri
produttore artistico musicale Marco Messina
costumi Rita Russo
coproduzione
Casa del Contemporaneo
Tradizione e Turismo- Centro di Produzione Teatrale
con il supporto del centro residenziale “L’Oasi” di Silvia Scarpa
ringraziamo anche Teatro stabile d’innovazione Galleria Toledo

In scena, le tre fasi di un processo. È un processo speciale, perché ha luogo il giorno di Natale, con le sue luci, il cibo, i regali, i desideri, le canzoncine, gli acquisti online ossessivi, il lavoro sottopagato, le pubblicità rassicuranti e gli auguri. È speciale anche perché ha la forma di un viaggio, un viaggio che inizia nel Passato, prosegue osservando il Presente e si chiude sbirciando il Futuro. La cosa più peculiare di questo processo però, è che sul banco degli imputati troviamo un tale Ebenezer Scrooge, il cui cognome è Consumismo e il cui capo d’accusa è “il bisogno di consumare, di distruggere, di ridurre al nulla mediante l’uso”. Scopriamo, poi, che lo stesso processo, va in scena negli stessi giorni e negli stessi orari in Sala Assoli e al Teatro Sannazaro, interpretato da una parte da tre attori e dall’altra da tre attrici.

Progetto Nichel porta in scena un’indagine sul concetto di consumo nel mondo contemporaneo a partire dalle suggestioni del Canto di Natale di Dickens, di cui ricalca anche la struttura, e tenendo ben presente la differenza tra il punto di vista maschile e quello femminile. Il risultato è una riflessione potente sul consumo dell’ambiente, della società e dell’individuo, presentata attraverso due sguardi differenti. Due spettacoli uguali eppure diversissimi, autonomi ma complementari, che porteranno interpreti e spettatori a porsi autenticamente la stessa domanda: “E se smettessimo di fingere?”.

Condividi spettacolo
Richiesta informazioni



    Dettagli Spettacolo
    Cerca spettacoli
    Orario Botteghino

    Lunedì – Sabato dalle 10.00 alle 20.00